L’ARROSTICHETTO: TENEREZZA, SAPORE ED UN PIZZICO DI CREATIVITA’

L’Arrostichetto anatomicamente corrisponde alla testa del filetto suino, tale taglio viene ricavato o per meglio dire estratto dal rifilo delle cosce fresche suine.

Il suo peso varia da 150 gr. a 300 gr. e la nostra azienda seleziona i tagli secondo le specifiche indicazioni del cliente. L’Arrostichetto presenta esternamente, attaccata al filetto, una parte grassinata che ne favorisce il mantenimento della morbidezza, sciogliendosi, durante la sua cottura.

Il prodotto si completa con la presenza di un piccolo osso ricavato dallo stinco del maiale che inserito nell’Arrostichetto, dona quella caratterizzazione tale da renderlo unico nell’ambito delle carni fresche suine impiegate sia per la gastronomia che per la ristorazione.

IN PADELLA

Preparare un battuto di Aglio, Rosmarino e sale fino, prendere l’Arrostichetto e girarlo bene nel battuto appena preparato fino a farlo insaporire al meglio. Prendiamo a questo punto la nostra padella, dove abbiamo aggiunto una noce di burro, vi adagiamo il nostro Arrostichetto insieme alla rimanenza del battuto e lo facciamo rosolare a fuoco lento, girandolo sempre, per circa 15-20 minuti. Prima del termine della cottura aggiungiamo un bicchiere di vino bianco, mettiamo un coperchio sulla padella per ancora 5-10 minuti togliendolo alla fine della cottura, scopriamo e facciamo evaporare, a questo punto l’Arrostichetto è pronto per essere servito.

SULLA GRIGLIA

L’arrostichetto deve essere insaporito come per la preparazione in padella, successivamente viene disposto sulla griglia dove deve rimanere per 20-25 minuti, il tempo di cottura richiesto è leggermente superiore alla preparazione in padella, ricordiamoci di girare sempre l’Arrostichetto onde evitare che si attacchi alla griglia, al termine della sua preparazione consigliamo di servirlo accompagnato a verdure grigliate o patate arrostite al forno.